il blog di luigi sarto

Gli incontri più importanti sono già combinati dalle anime prim'ancora che i corpi si vedano. Generalmente, essi avvengono quando arriviamo a un limite, quando abbiamo bisogno di morire e rinascere emotivamente.

Gli incontri ci aspettano, ma la maggior parte delle volte evitiamo che si verifichino. Se siamo disperati, invece, se non abbiamo più nulla da perdere oppure siamo entusiasti della vita, allora l'ignoto si manifesta e il nostro universo cambia rotta. (Paulo Coelho da "11 Minuti")

domenica 17 agosto 2014

La mia rinuncia ai sogni

Qualcuno qui mi dice che scrivo troppo d'amore
strenua difesa dire è quello che so fare
scrivere di ciò che manca e vorrei avere
oppure potrei io cominciare ad amare

Allora dirò altro raccoglierò il pretesto
 da domani comincerò ad andare a letto presto
Ho firmato stamattina la mia rinuncia ai sogni
barattato quelli già usati al banco dei pegni

Rit.
Ho un recesso anticipato e un diritto non esercitato
di accendere il condizionatore e sentirmi respirare
stupidi programmi televisivi e squallidi giornali
per ricominciare vorrei qui mio padre e mia madre

Raccontargli di come va, come va davvero
senza le omissioni delle nostre telefonate
chiedere com'è che avevano pensato la mia strada
raccontargli poi perché sono qui e come dovrebbe andare

i miei sogni mi tengono in vita e mi hanno quasi distrutto
non valgono niente però sono tutto ciò che ho

Domani sceglierò per me una nuova meta
metto un punto e ricomincio a nuova vita
disegnare lungo la strada una nuova rotta
sarà la volta giusta come ritornare a casa

Senza incomprensioni e senza troppi errori
sembra tutto giusto se non si è troppo severi
lasciar andare qui sembra l'unico segreto
il non attaccamento è la legge dell'amore
i miei sogni mi tengono in vita e mi hanno quasi distrutto
non valgono niente però sono tutto ciò che ho

Rit.
Ho un recesso anticipato e un diritto non esercitato
di accendere il condizionatore e sentirmi respirare
stupidi programmi televisivi e squallidi giornali
per ricominciare vorrei qui mio padre e mia madre

Le nostre direzioni ci allontanano ormai
ciò in cui credevamo non parla più
il volume di ciò che senti è così basso
puoi sentirlo adesso o siamo già all'abisso?
Le nostre direzioni ci allontanano ormai
penso a noi che non siamo più noi
il volume di ciò che senti è così basso

puoi sentirlo ancora... o siamo già all'abisso?

venerdì 15 agosto 2014

Dove te ne vai

Dove te ne vai

Dove te ne vai
In questo giorno di festa
città vuota e senza sole
tu bella che fai quasi male

Dove te ne vai
A cercare la tua vita perduta
In qualche strada di periferia
In qualche locale che ti porterà via

Dove te ne vai
Il tuo vestito nero
Come un aquilone
Il vento lo tormenta
Dove te ne vai

Hai confuso spesso
Il sesso con l’amore
O era solo il bisogno
Di sentirti migliore
Io ho scambiato spesso
Le rose con le spine
I tuoi pensieri li sento da qui

Dove te ne vai
a implorare amore a chi amore non da
i tuoi abbracci ritornano al mittente
come naufraghi restituiti al mare

Hai confuso spesso
Il sesso con l’amore
O era solo il bisogno
Di sentirti migliore
Io ho scambiato spesso
Le rose con le spine
I tuoi pensieri li sento da qui

Noi che non conosciamo le mezze misure
Noi che non siamo mai dalla parte della ragione
Noi che bisogna correre dei rischi
E poi bisogna fidarsi e lasciar andare
quando un giorno tornerai
per vedere cosa rimane e cosa si è perso...

lunedì 11 agosto 2014

Dentro

Dentro

Sei stata solo una irrimediabile follia
una cometa che non lascia scia
il modo migliore di ricominciare
vivere di nuovo e poi precipitare

Sei stata solo un modo di tornare
ad amare e prendermi cura di me
una cura miracolosa che fa guarire davvero
come controindicazione che non puoi più farne a meno

Chissà tu ora quale isola sei
se somigli un po' ai dubbi miei
io ho nascosto bene i miei ti vorrei
ma per tornare a casa torno a casa tua

Rit.
Siamo la stessa cosa
materia così preziosa
ma non illuderti perché 
non c'è nessun altro come me
Siamo la stessa cosa
un giorno tornerai
ma non importa il tempo
ti sento che ci sei

sei dentro me
qui... dentro me...
ti sento... dentro...me

A volte però il tempo fa paura
l'ansia sale quando si fa sera
nemmeno un tuo messaggio a dirmi che stai bene
e non capisco perché ci è proibito stare insieme 

Chissà tu ora quale nuvola sei

ho mischiato paradiso e inferno io
ho paura ora a dirti che ti vorrei
ma per tornare a casa torno a casa tua

Rit.
Siamo la stessa cosa
materia così preziosa
ma non illuderti perché 
non c'è nessun altro come me
Siamo la stessa cosa
un giorno tornerai
ma non importa il tempo
ti sento che ci sei

sei dentro me
qui... dentro me...
ti sento... dentro...me

venerdì 1 agosto 2014

cosa manca e cosa no, in questa mattina di primo agosto e promessa d'estate quasi mancata.
cosa ci vorrebbe per ripartire, per sentirsi di nuovo vivo. avere quella forza che serve a rialzarsi, scrollarsi la polvere di dosso, avere il coraggio di andare.
il fatto è che i sogni fanno male quando passa il tempo e non diventano realtà, e l'attesa diventa angoscia se passa troppo tempo e non succede niente.

ma non credo che smettere di sperare e di aspettare sia la strada giusta: ho basato molta parte della mia esistenza sugli assiomi di questi tre valori speranza, passione, fiducia. e molto è successo in nome di questi 3 assiomi portati avanti quando tutto andava contro. la speranza di credere in sogni irrealizzabili ha fatto accadere miracoli, conoscere persone straordinarie, lasciarle entrare nella mia vita e entrare nel loro cuore.
la passione, trasferita in musica, ha fatto nascere canzoni molto belle, molto vere, molto potenti. la fiducia, quella del dire al gelso sradicati e va verso il mare... e il gelso ubbidirebbe... se la fiducia fosse tale da saper aspettare...