il blog di luigi sarto

Gli incontri più importanti sono già combinati dalle anime prim'ancora che i corpi si vedano. Generalmente, essi avvengono quando arriviamo a un limite, quando abbiamo bisogno di morire e rinascere emotivamente.

Gli incontri ci aspettano, ma la maggior parte delle volte evitiamo che si verifichino. Se siamo disperati, invece, se non abbiamo più nulla da perdere oppure siamo entusiasti della vita, allora l'ignoto si manifesta e il nostro universo cambia rotta. (Paulo Coelho da "11 Minuti")

venerdì 4 novembre 2016

Compagni di naufragio

MDV

Compagni di naufragio

Arriverà presto per me e per te
Il momento di girarci di schiena
Di non dire una parola di saluto
Dire tanto non ne valeva la pena

Arriverà presto per due come noi
Che non saranno mai compagni di viaggio
Così bravi nelle accuse e nelle rinunce
Compagni solo di improvvisi atterraggi

Rit.
Con quel tuo modo di scherzare
E nessuno che abbia riso mai
Forse era solo il tentativo fallito
Di nascondere la paura di morire che hai
Solo un tentativo mal riuscito
Di nascondere la voglia di morire che sai

Hai in tasca una lista ordinata dei miei difetti
che nascondi con orgoglio
Io conosco a memoria le cose che non ci siamo detti
E sono stato il tuo orgoglio

I miei occhi troppo azzurri che si vede l’anima
Un’anima che già sai
I tuoi capelli così scuri che sembrava
l’alba non dovesse arrivare mai

Rit.
Con quel tuo modo di scherzare
E nessuno che abbia riso mai
Forse era solo il tentativo fallito
Di nascondere la paura di morire che hai
Solo un tentativo mal riuscito
Di nascondere la voglia di morire che sai

Quando un giorno verrai a dirmi
Cose che non capirai
Che non eravamo ancora pronti
E non lo saremmo stati mai

Col divieto di tenersi per mano
Con la certezza di ritrovarsi da lontano
Con la voglia di essere un po’ migliori
Con la speranza di non esserci perduti ancora

Rit.
Con quel tuo modo di scherzare
E nessuno che abbia riso mai
Forse era solo il tentativo fallito
Di nascondere la paura di morire che hai
Solo un tentativo mal riuscito
Di nascondere la voglia di morire che sai


Come marinai uniti dal naufragio
E poi divisi da quei venti
Guardiamo ancora lo stesso orizzonte
Anche ora che siamo distanti

Nessun commento:

Posta un commento